logo-etnamam

facebook
instagram
logo-etnamam
logo-etnamam

Sempre al fianco delle mamme

Sempre al fianco delle mamme

Le ultime dal Blog

© Copyright 2021 - All Rights Reserved - ​Privacy Police & Cookies policy 

Tessuti e consigli per un buon Corredino neonato

2021-09-24 12:16

Marina

corredino neonato, tessuti corredino, consigli tessuto corredino,

Tessuti e consigli per un buon Corredino neonato

La pelle delicata dei bambini appena nati merita delle attenzioni particolari che si traducono nella scelta di specifici capi e tessuti, che devono co

La pelle delicata dei bambini appena nati merita delle attenzioni particolari che si traducono nella scelta di specifici capi e tessuti, che devono comporre il corredino del neonato.

 

La cute sensibile espone i neonati molto spesso ad episodi di allergie, che si possono evitare se si fa attenzione a scegliere i tessuti dei loro capi. Inoltre si deve tenere sempre conto della stagione in cui il piccolo verrà al mondo, per garantirgli tutto l'occorrente.

tessuti-corredino-neonato-1632474908.jpg

Nel corredino neonato non possono mancare capi ed accessori in tessuti naturali, al tatto morbidi e confortevoli ma anche dalla buona resistenza. Devono entrare a contatto diretto con la pelle del neonato dei tessuti di prima qualità, come ad esempio il puro cotone, sia in tinta unita sia con motivi stampati. I vestiti e la biancheria del piccolo devono essere realizzati in tessuti certificati come nel caso di: piquet, millerighe, batista, plumetis, sempre più richiesto e usato il bamboo.

 

Quindi i tessuti del corredo di un neonato composto da tutine, pagliaccetti, bavaglini, coperte, lenzuolini, completi culla, accappatoi, devono essere rispettosi della cute del piccolo. Il guardaroba di un bebè deve fare affidamento su delle materie prime di qualità controllata e garantita, per non causare sfoghi allergici o irritazioni. L'intero corredino deve spaziare da tessuti leggeri a quelli pesanti, in modo da seguire il corso delle stagioni.

 

In piena estate, il corredo del bimbo dovrà essere costituito da tessuti leggeri e traspiranti, per evitare che sudi troppo. Tra i tessuti più indicati ci sono il cotone ed il lino, in quanto sono leggeri e delicati. Se fa troppo caldo, è sempre meglio vestire il piccolo con capi leggeri e poco spessi, ma di notte si possono usare dei tessuti più pesanti. In alternativa si può puntare su un abbigliamento a strati.

 

Il corredo deve includere non solo tessuti freschi ma anche qualche aggiunta in caldo cotone, per affrontare le giornate più fresche dell'autunno.

 

Se il piccolo invece nasce nei mesi invernali si devono preferire dei capi pesanti e morbidi come le tutine in ciniglia ed in caldo cotone. Come linea guida, da fine ottobre ad inizio aprile si consigliano le tutine con i piedini e le maniche lunghe.

 

A questi capi si possono abbinare i body a mezza manica in cotone, anche felpato durante i giorni più freddi. Nel periodo compreso da aprile ad ottobre il consiglio è di optare per dei tessuti leggeri. Il guardaroba del piccolo deve comprendere: i body senza maniche in cotone, le tutine di cotone leggero senza manica ed a maniche lunghe, le coperte in cotone. 

 

È bene poi fare attenzione all'intimo del neonato, puntando su un tessuto soft come il cotone puro o il bamboo. Nel corso della primavera si possono poi sostituire le tutine con altri capi leggeri. Ad esempio si può vestire il piccolo con dei completi formati da magliette e pantaloni in cotone o in lino, perché traspiranti ed ipoallergenici.

 

Oltre a fare attenzione ai tessuti dei vestiti e della biancheria dei piccoli è bene accertare anche la qualità e la provenienza dei lenzuolini. Infatti questo capo di biancheria da letto nei primi mesi di vita del bimbo entra in contatto con il suo viso per tante ore. 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder